Etnnic Urban Bikes Off-Road Tribike il cargo triciclo elettrico

9 / 6491

Etnnic Off-Road Tribike

Etnnic Urban Bikes è una società spagnola con sede nei Paesi Baschi, specializzata nella produzione di tutti i tipi di bici, in particolare è presente fra i loro prodotti la gamma di tricicli per adulti, fra questi il modello Off-Road Tribike una bici a tre ruote che è stata progettata appositamente per tutte quelle persone che hanno difficoltà a stare in equilibrio su una bicicletta tradizionale, inoltre grazie alla sacca frontale svolge anche la funzione di bici cargo.

Etnnic Off-Road Tribike -2

La Etnnic Off-Road Tribike è disponibile sia in versione normale che come bici elettrica, il peso è molto contenuto, circa 19 kg per la versione elettrica minimalista, la bici fornisce un perfetto controllo della parte anteriore e consente piena visibilità sul terreno.

Etnnic Off-Road Tribike -3

La Off-Road Tribike è realizzata in alluminio serie 6000, può sopportare un carico del ciclista fino a 120 kg, pur non avendo alcun tipo di sospensione per le tre ruote, questo triciclo può affrontare terreni off-road grazie alle ruote tassellate, inoltre è dotata di un sistema “Sturmey Archer” per rimuovere le ruote in soli 5 secondi premendo un pulsante.

La bici in versione elettrica monta un motore CicloTEK da 500W (oppure in opzione da 250W) e una batteria al litio di 14,5Ah.

Etnnic Off-Road Tribike -4

La Etnnic Off-Road Tribike la possiamo trovare sul sito del produttore ad un prezzo consigliato di 1.230 € per il modello normale ed un prezzo di 1.995 € per la versione elettrica (con motore da 250W) e 2240 € (motore da 500W), entrambi in cinque colori tra cui scegliere.

Maggiori info: www.bikesandcomponents.com

Related Posts

9 comments on “Etnnic Urban Bikes Off-Road Tribike il cargo triciclo elettrico
    • Ciao Fabiomassimo

      Non abbiamo la possibilità di provarlo, ma visto il meccanismo e l’orientamento offroad sarà stato sicuramente ottimizzato anche per la stabilità in curva, visto che nel fuori strada questo aspetto è da tenere in maggior considerazione, proprio per i terreni che si affrontano.

  1. Spett. le Azienda , sono Corrado Zaghini pensionato FS con il pallino delle invenzioni, alcuni mesi fa ho depositato domanda di brevetto del Triciclo Elettrico pieghevole e Multifunzioni del quale ne ho costruito il prototipo che è visibile all’indirizzo allegato, https://www.youtube.com/watch?v=FCaqGnjGzYo .
    Naturalmente il prototipo dovrebbe essere ingegnerizzato, comunque chiedo a Voi un giudizio disinteressato circa fattibilità e funzionalità di tale Triciclo in questione ed eventualmente qualche suggerimento considerato che se il brevetto fosse riconosciuto come invenzione, al momento in attesa di risposta dall’Ufficio Marchi e Brevetti di Roma, potrebbe essere buona cosa allargarne la protezione sino al brevetto internazionale (PTC) ma di questo ci sono vari mesi per decidere.
    In attesa di un Vostro giudizio allego Distinti saluti. Corrado

    • Ciao Corrado,

      a prima vista, a parte l’aspetto rudimentale, quindi da ammodernizzare, vedo due problemi o meglio pericoli, uno è il piede/gamba destra che “sembra” essere in torsione girando verso sinistra con gamba bloccata contro il telaio, la seconda e il non avere un manubrio, quindi non da molta sicurezza sopratutto se si affrontano discese o comunque cambi bruschi di direzione e poi bisognerebbe vedere il sistema frenante che su bici del genere da carico dovrebbe essere ottimo e magari a portata di mano su un manubrio, per il resto il sistema di piegatura sembra valido.

  2. Io l’ho comprato l’anno scorso il mio commento su questo mezzo per i miei problemi di equilibrio e favoloso molto divertente guidarlo a la stessa guida di un quad però riguardo alla ciclistica ahimè a qualche problematica tipo: freni a tamburo anteriori non sono eccellenti mentre quello posteriore a disco è ottimo qualche bullone fa ruggine, poi la bacchetta dello sterzo delle ruote essendo di alluminio è molto delicata basta che scappi un piede dal pedale per poi urtare la bacchetta la quale si storce facilmente,io ho adottato le cinghie ferma piede sui pedali. Mentre la guida ciclistica essendo tre ruote non potendo piegare in curva bisogna fare attenzione alla velocità altrimenti si rovescia, come altrettanto non accelerare bruscamente in curva perché essendo un 500watt a molta potenza. comunque per una persona senza problemi fisici io adopterei per una montabike elettrica a meno problemi .

  3. io sto cercando una tribike per mio figlio di 11 anni con problemi di equilibrio. avevo già provato con un sistema Noomad ma purtroppo non faceva al nostro caso la soluzione della Off-road di etnnic mi attira molto ma volevo capire se nel caso di scelta no-eletric è previsto un cambio – varaitore di rapporti o se la trasmissione risulta essere mono.
    Vi ringrazio per l’aiuto.
    Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *