Lapierre lancia la nuova e-MTB e-Zesty con motore Fazua

Lapierre e-Zesty 2019

Lapierre ha presentato all’Eurobike la nuova MTB elettrica e-Zesty, realizzata sulla stessa piattaforma delle MTB standard Spicy e Zesty.

Lapierre e-Zesty 2019 Fazua Evation

Questo nuovo modello utilizza per la prima volta il motore Fazua Evation, che ha permesso a Lapierre di rendere il design di questa e-MTB molto simile a una classica mountain bike.

Lapierre e-Zesty 2019 -1

Per la realizzazione dell’e-Zesty (come per le versioni standard), l’azienda si è avvalsa della collaborazione del campione Nico Vouilloz. La nuova e-MTB ha un telaio in carbonio con passaggio cavi interno, formato ruota da 27,5″ con pneumatici fino a 2,6″. E’ una MTB da AM/Enduro con escursione posteriore di 150 mm e anteriore di 160 mmm. L’ammortizzatore è stato posizionato verticalmente attraverso il piantone protetto da un piccolo parafango ed è collegato direttamente ai foderi bassi.

Lapierre e-Zesty 2019 -2

Il motore Fazua è compatto e leggero, pesa circa 4,5 kg fra motore, batteria e movimento centrale e consente un’integrazione ottimale nel telaio, infatti viene ora molto utilizzato su bici road elettriche. Il peso generale del modello di punta si aggira intorno ai 16 kg, raggiunto grazie ad altri componenti in carbonio come cerchi Lapierre, manubrio e reggisella telescopico.

Lapierre e-Zesty 2019 -2

La potenza del motore è di 250W con coppia di 60Nm, la batteria da 36V ha un’autonomia di circa 50 km, il sensore di velocità è posizionato sul fodero sinistro.

Il modello e-Zesty punta sull’agilità di una MTB standard, con un sistema motore che permette di utilizzare la bici anche senza batteria, grazie ad una cover che copre lo spazio lasciato che mantiene intatto il design della MTB, rimane installato solo il piccolo motore invisibile.

Lapierre e-Zesty 2019 -4

La e-Zesty sarà prevista in 2 versioni: la e-Zesty AM LMT con prezzo di 7599 € e la e-Zesty AM 9.0 da 5,999 €. Bisognerà attendere ottobre per ulteriori specifiche e l’uscita sul mercato dovrebbe essere all’incirca per dicembre.

Maggiori info: www.lapierre.it – Photo: Florentin Vesenbeckh

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *