Sherlock il piccolo antifurto GPS intelligente per bici

0 / 2456

Sherlock antifurto GPS

Sherlock è l’antifurto GPS più piccolo al mondo, è in grado di tracciare la bicicletta in tempo reale in caso di furto e comunicare al proprietario la sua posizione tramite un’app per smartphone.

Sherlock è stato progettato per essere molto compatto, piccolo e facile da installare, può essere nascosto nel manubrio, nel sottosella o nel telaio della bici senza alterare il design della bicicletta, rimanendo invisibile dall’esterno e quindi difficile da individuare per il ladro, inoltre è un tracciatore per bici, quando l’utente attiva il dispositivo con l’app sullo smartphone, lo associa al suo profilo e a quello della bici, se la bicicletta viene rubata, la polizia può accedere al database di Sherlock per verificarne i dati e rintracciarla, quando la bici viene recuperata, il ciclista può dimostrarne facilmente la proprietà attraverso l’app.

Sherlock antifurto GPS -1

Ogni anno più di 3 milioni di biciclette vengono rubate in Europa, il furto di bici è un problema sempre più diffuso, soprattutto nelle aree urbane in cui si sta affermando un nuovo concetto di smart mobility.

Sherlock è un progetto nato all’interno di I3P, l’Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino, supportato per l’internazionalizzazione da SETsquared nel Regno Unito, sostenuto da Fondazione CRT e finanziato dal programma di accelerazione europeo frontierCities, il fondatore è Pierluigi Freni, l’antifurto sta attraversando ora una prima fase di test e dovrebbe essere rilasciato sul mercato e disponibile all’acquisto online a partire dall’estate del 2016, verrà presentato al London Bike Show che si terrà all’ExCeL a Londra nei giorni 11-14 febbraio 2016.

Sherlock antifurto GPS -2

Caratteristiche:

  • Localizzazione: combinazione di modulo GPS e connessione Internet (GSM/GPRS) per una precisione a 5 metri.
  • Notifiche push: se la bici viene spostata l’utente riceve una notifica immediata tramite l’app smartphone.
  • Design discreto: il dispositivo è molto compatto e leggero, può essere installato liberamente nel manubrio, nel reggisella o nel cambio elettronico e non è visibile dall’esterno.
  • Affidabilità: il sistema associa univocamente l’utente, il dispositivo e la bicicletta per garantire una corretta identificazione al ritrovamento.
  • Durata della batteria: la batteria è ottimizzata per essere in funzione solo quando la bici è in movimento.
  • Allarme sonoro: entra in funzione quando qualcuno cerca di muovere la bici e può essere attivato dall’utente a seconda delle sue preferenze tramite l’app.
  • Performance tracking: monitora le prestazioni (distanza percorsa, velocità media, tracciati, ecc…) e visualizza i dati sull’app che sarà integrata con le piattaforme per ciclisti più diffuse.
  • User experience: tutte le funzioni possono essere controllate tramite la app via Bluetooth LE.

Maggiori info: www.sherlock.bike

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *