Vivax Assist il motore elettrico invisibile per bicicletta

Vivax Assist motore elettrico

Il Vivax Assist è uno dei più piccoli motori esistenti sul mercato per trasformare una bici standard in elettrica, ma a differenza di altri è completamente invisibile, è stato concepito per poter essere montato su quasi tutte le biciclette, MTB, corsa, ecc…, funziona con il principio due in uno, si può utilizzare per avere assistenza elettrica oppure spento per utilizzare la bici normalmente.

Vivax Assist motore

Il motore da 200W è silenzioso e viene posizionato all’interno del tubo verticale in modo da essere completamente nascosto, va ad agire sul movimento centrale tramite un ingranaggio, raggiunte le ottimali 60 pedalate al minuto il motore eroga fino a 110W sulla ruota posteriore, la tecnologia rende possibile l‘impostazione della frequenza di pedalata fino a 7/90 UPM, l’unità ha un diametro di 30,9 mm oppure 31,6 mm ed è lunga appena 22 cm.

Vivax Assist centralina

La centralina intelligente viene posizionata nel tubo sella, il numero di pedalate al minuto viene memorizzato dallo stesso ciclista e si può controllare tutti i dati cambiando i parametri senza smontare il motore.

Vivax Assist Batteria

La batteria è costruita in modo da nascondersi in maniera discreta o nel borsellino sotto la sella oppure con il nuovo Performance Package che prevede la batteria all’interno di una borraccia, a seconda della versione il pacco batteria Li-Ion in formato mini può arrivare a pesare appena 850 gr con un’ autonomia dai 60 ai 90 minuti o fino a 50 km circa, la batteria è disponibile in due varianti da 6 o 9 Ah al posto della borraccia oppure nella pratica posizione sotto la sella.

Vivax Assist Bici Corsa

Il sistema completo pesa solo 1.8 Kg, quindi può essere utilizzato nelle condizioni più critiche come qualche salita ripida e per il resto ci si può godere la propria bici normalmente, visto che il peso da trasportare è veramente basso.

Vivax Assist Pulsante

Il pulsante di accensione e spegnimento può essere posizionato sul manubrio o nel tubo manopole quasi nascosto alla vista, ora è disponibile anche in modalità wireless senza fili, lo svantaggio di questo kit è solo il prezzo che parte da 2699 € a salire a seconda della configurazione.

Vivax Assist Bici MTBPer i telai in carbonio il piantone viene rinforzato all´interno con Kevlar che permette una rigiditá molto alta, combinandosi cosí con il motore Vivax Assist, l’azienda produce telai in carbonio fatti a mano creati per soddisfare le richieste individuali di ogni ciclista, inoltre produce biciclette complete per ogni disciplina con il sistema già integrato.

Maggiori info: www.vivax-assist.com

Related Posts

35 comments on “Vivax Assist il motore elettrico invisibile per bicicletta
  1. Ho un tubo sella molto piccolo 27.2…..mi hanno riferito che ce un motore che entra nel tuno sella di bici dotate di tubo piccolo (per non cambiare la bci) voi sapete qualcosa? Avete qualcosa in programma di farme uno??

    • Ciao Davide,

      non ho idea di quale possa essere quello che va in un tubo sella da 27,2, questo va con i 31,6 mm oppure 30,9 mm, forse saranno quelli specifici che utilizzano nelle gare 🙂

      Noi non siamo ne produttori, ne rivenditori, il nostro è un blog di informazione.

    • Ciao Sergio

      può essere installato su tutte le bici, basta che il tubo sella permetta l’inserimento del motorino che ha un diametro di 30,9 mm oppure 31,6 mm, per i telai in carbonio serve comunque un rinforzo e deve farlo un centro specializzato.

    • Ciao Claudio,

      il motore è cilindrico e va fino al movimento centrale, quindi la parte sopra che scende dal tubo sella deve essere uguale a quella sotto, o almeno quella sotto larga in modo tale da farcelo stare, bisognerebbe sapere la misura della larghezza e provare a confrontarla

  2. Informazione sono bruno da Ravenna ho una bici in carbonio specialized tarmac è idonea per montare la batteria nel tubo verticale al movimento centrale?

  3. Finalmente è stato ideato/inventato ciò che cercavo da molto tempo. Insomma spesso quando finisco l’allenamento fatico a tornare a casa e mi capitano spesso strappi muscolari e dolori vari.

  4. Io ho avuto il modello wirelles con 90 rpm e per l’esperienza che ho avuto,posso solo dire a chi lo vorrebbe installare, che di problemini ne da tanti nel funzionamento,e poi la spinta che tanto si parla tipo video contador non c’è proprio,caso mai serve solo per fare prendere un attimo di fiato,dunque per quello che questo sistema, è quanto costa non lo ricomprerei.

  5. BUONGIORNO.
    ABITO IN PROVINCIA DI TREVISO, VITTORIO VENETO PER LA PRECISIONE, DOVE POSSO TROVARE UN RIVENDITORE AUTORIZZATO?
    Grazie.
    Christian

  6. Le domande sono tante ma mi limito al minimo.
    Viaggio già con un KTM elettrica che mi da prestazioni enormi tanto da sentirmi un marziano. Ora però vorrei montare sulla prossima KTM ibrida il motorino invisibile così gli umani la finiscono a dirmi che ho l’elettrico.
    Chiedo: prestazioni e autonomia batteria, si può spedire la bici in aereo e portare le batterie (ne compro due per sicurezza) come bagaglio a mano. In salita con il 20% di pendenza che prestazioni ha. Il kit lo trovo alla fiera di Verona.

  7. Grazie Filippo per le informazioni che mi hai dato. Certamente una E-bike con motore centrale ha prestazioni enormi anche perchè si può modificare il freno ai 25 km/h. (in piano arrivo anche ai 50 all’ora a tutto gas)
    La batteria 9Ah Liion secondo i dati ha prestazioni sull’1h30′. Al massimo, che velocità raggiunge?
    Dunque che tipo di aiuto posso avere rispetto a bici normale. Se devo fare una salita di 1700 metri come il Monte Grappa o lo Stelvio o il Gavia riesco con il motorino a salire senza problemi
    L’idea della scelta di prendere una MTB normale e montare il motorino è dovuto al fatto principale del peso (23 kg contro 11,800). Trasportarla così in treno, aereo ed altro senza problemi.

    • Ciao,

      La velocità è sempre 25Km/h per legge, non è certo un motore da massacrare, ma un’assistenza in momenti critici, anche l’autonomia come vedi non è altissima, non lo puoi certo paragonare ad un motore centrale, 1700 mm di dislivello o di lunghezza? Ho paura che se frequenti spesso quei posti non sia la scelta più adatta, sopratutto se fai anche fuoristrada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *